Ripristina la password

header_image
Sus resultados de búsqueda

Chi può utilizzare questa piattaforma dedicata allo sharing degli strumenti?

Tutti coloro che hanno un accesso internet e che credono in un novo modello economico circolare e condiviso, per una economia capace di generare nuove opportunità!

Abbiamo cercato di raggruppare i protagonisti ed i soggetti a cui ci rivolgiamo, creando delle aree, consapevoli del fatto che non esistono schemi specifici.

 

IMPRESE
Se sei un artigiano, hai un’azienda e vorresti guadagnare con la tua attrezzatura quando non li usi? O addirittura nel week end? Ora puoi! Toolssharing è aperto 24 ore su 24, fai girare il tuo magazzino.
Se invece ti manca parte dell’attrezzatura oppure sei in cerca di attrezzature specifiche, professionali, costose e di difficile reperimento tramite i canali tradizionali, questo è il portale web che fa per te dove potrai trovare tutto quello che ti serve, in modo facile, veloce ed economico!
Condividere la propria attrezzatura può essere un modo facile e veloce per poter ammortizzare prima il suo costo oppure per rendere produttiva dell’attrezzatura ferma in magazzino e ottenere così una piccola fonte di guadagno alternativo!

 

PRIVATI
Partendo dal dato che una persona utilizza mediamente nell’arco della sua vita un trapano per solo 15 minuti che è un tempo irrisorio rispetto al suo prezzo di acquisto. Noi di Toolssharing vogliamo, attraverso lo sharing, dare la possibilità a chi vuole farsi dei lavori a casa in economia di poter utilizzare strumentazione adatta senza l’obbligo di acquistarla risparmiando così tempo e soldi. Inoltre, in questo modo, verrebbero meglio utilizzati gli attrezzi già acquistati (perché un bene inutilizzato è un bene sprecato) oltre che dare una piccola fonte di reddito, attraverso il contributo dello sharing, al proprietario dello strumento.

 

SETTORE AGRICOLO
I macchinari degli agricoltori vengono utilizzati sono pochi mesi all’anno ciò vuol dire che ha fronte di investimenti di centinaia di migliaia di euro i tempi di ammortamento sono enormemente dilatati.
Toolssharing vorrebbe dare la possibilità, a tutti coloro che decideranno di mettere in sharing i propri macchinari, di ottenere una fonte di guadagno aggiuntiva, un ammortamento degli stessi più veloce dando inoltre la possibilità a chi ha superfici da coltivare di poter usufruire, prendendo in sharing, di macchinari professionali cosicché possano risparmiare tempo e soldi in quella specifica attività e magari con il tempo guadagnato potrebbero mettere a reddito altri appezzamenti di terreno andandoli a coltivare.

 

STUDI TECNICI
Molti giovani ingegneri o geometri all’inizio della loro professione non hanno la forza economica di poter acquistare strumentazione necessaria alla loro attività (un esempio potrebbe essere il plotter professionale) mentre ci sono molti studi ormai avviati che hanno strumentazione sottoutilizzata. Con Toolssharing vorremmo far incontrare chi ha la strumentazione sottoutilizzata e chi non la ha in modo tale, anche in questo caso, che chi possiede questa strumentazione possa utilizzarla ricavandone un piccolo introito e chi ne ha bisogno possa avere la possibilità di utilizzarla pagandola solamente per il tempo necessario (risparmiando enormemente sui costi di acquisto).

 

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Anche le Amministrazioni Pubbliche possono trarre grande vantaggio da Toolssharing perché Comuni vicini possono condividere le loro attrezzature (es. ruspe, spargi sale, furgoni, ecc.) con un notevole risparmio economico (quindi ridurre la spesa pubblica riferita a queste voci) rispetto ad affidarsi a ditte locali di noleggio e non.
Questo servizio permette alle Amministrazioni, che hanno bisogno di attrezzature, di non dover impegnarsi finanziariamente per comprarla o di affidarsi a costose ditte locali ma di affidarsi ad altre Amministrazioni geograficamente vicine che in quel momento hanno disponibile il mezzo necessario.
Altra opportunità dedicate alla PA è quella di condividere l’utilizzo dei beni anche tra i cittadini, ottenendo così dei risultati importanti legati al bene messo in sharing e rafforzamento della comunità territoriale:
a. miglior utilizzo del bene stesso;
b. accesso e utilizzo per un ampio numero di residenti;
c. miglior ammortamento;
d. nuove entrate e nuovi servizi.

 

AZIENDE CHE PRODUCONO PRODOTTI PER L’EDILIZIA
Offrire per primi un servizio innovativo che consentirà di rivoluzionare il settore dell’edilizia, il “fai da te”, il giardinaggio e tutto ciò che necessita di lavoro manuale, in qualsiasi area ci sia necessità di utilizzare degli strumenti, senza problemi di spazio, costi, tempo e dimensioni!
Molti produttori di materiali e prodotti per l’edilizia hanno come clienti i rivenditori e/o magazzini edili. Grazie alla piattaforma Toolssharing si potranno offrire – tramite i rivenditori – nuovi pacchetti o offerte (ad esempio miscelatore + malta, ecc.) aumentando così le loro vendite ed il proprio pacchetto clienti o, addirittura, grazie un servizio di sharing sarà possibile dare “ossigeno” e rivitalizzare tutte quelle ditte che in questo momento non hanno l’attrezzatura necessaria, non solo perché in difficoltà del settore, ma perché i piccoli lavori e appalti brevi non giustificano l’acquisto di un nuovo strumento. Con Toolssharing si offriranno “abbonamenti top” riservati ai rivenditori e gestiti direttamente dalle case produttrici.

 

RIVENDITORI E MAGAZZINI EDILI
Il rivenditore è il centro di riferimento e di fornitura di una determinata area ed ha tra i suoi clienti sia imprese edili che privati. Per facilitare la vendita di prodotti e materiali edili è necessario offrire dei servizi nuovi, aggiuntivi e complementari al materiale venduto.
È in questo contesto che entra in gioco il servizio fornito da Toolssharing: offrire dare in sharing gli strumenti specifici (es. miscelatori, fruste, piccola betoniera, taglia piastrelle ecc). Dare in sharing la propria attrezzatura diventa facile, sicuro e remunerativo. Facile perché il rivenditore può caricare sulla piattaforma tutta l’attrezzatura che vuole in pochi click.
Sicuro per chi da in sharing e per chi utilizza l’attrezzatura perché:

  • si potrà scegliere un servizio di assicurazione per limitare il rischio di rottura o smarrimento;
  • chi prenderà in sharing le attrezzature dovrà (come chi mette in sharing) iscriversi sulla piattaforma e quindi avere una fidelizzazione dei clienti e la creazione di una community;
  • pagamenti certi e sicuri con carta di credito o altri sistemi bancari.

Remunerativo perché:

  • con Toolssharing sarà possibile ottenere un sicuro introito aggiuntivo;
  • il rivenditore potrà attirare nuovi clienti;
  • si potrà intercettare anche quel segmento di mercato che vorrebbe utilizzare attrezzatura professionale per risparmiare tempo, ma troppo costosa per acquistarla.